Martha Stewart sceglie K-array per diffondere alcuni temi di grande importanza sociale

phoca thumb l img 6299

 

Martha Stewart è da tempo la regina incontrastata del bricolage di altissimo profilo, il suo marchio è ormai divenuto sinonimo di creatività ed eccellenza, ed è quindi più che comprensibile che le aziende con cui Martha decide di collaborare siano dello stesso calibro e godano della medesima reputazione. Per questo non è una sorpresa che le soluzioni di K-array siano state impiegate nell’evento organizzato dalla Martha Stewart Living Omnimedia che si è svolto lo scorso 22 aprile nella sede centrale, presso lo Starrett Lehigh Building di New York.

 

phoca thumb l img 6300

 

L’evento, dal titolo Martha Stewart Center for Living at Mount Sinai Gala, ha previsto una tavola rotonda con cinque persone, moderata da Maria Bartiromo, Global Market Editor di FOX Business Network/FOX News Channel, seguita da un ricevimento e da una cena. Il tema della serata era la percezione riguardo all’età e all’invecchiamento, collegata con quello dell’assistenza alla persona, e aveva l’obiettivo di aumentare la consapevolezza su questi argomenti, necessaria per migliorare l’attenzione e la salute negli adulti nella terza età.

 

phoca thumb l img 6301

 

Per assicurarsi che l’acustica dell’evento fosse in linea con l’importanza della serata, la società L&M Sound and Light ha utilizzato nella sala 12 sistemi K-array KR202 opportunamente modificati. Il KR202 presenta due sub KTM18 (provvisti di trasduttori da 18”), ognuno con due canali da 1.000 Watt, associati a due moduli array KK102, dedicati alle frequenze medio-alte. Un sistema di accoppiamento dell’hardware permette di posizionare gli speaker in array sia verticali che orizzontali garantendo un controllo della dispersione, per ottenere una copertura più focalizzata e direttiva o più ampia, secondo le esigenze.

 

phoca thumb l img 6302

 

"Ammiriamo Martha Stewart e siamo sempre felici di lavorare con il suo staff. È sempre entusiasmante anche se impegnativo, ma per fortuna avevamo a disposizione i KR202 di K-array che hanno ricreato un ambiente sonoro dinamico ed elegante, che ha soddisfatto completamente il cliente."

Richard Tatum, responsabile della progettazione dei sistemi e delle produzioni