Installazioni K-array per i suoi concittadini fiorentini

 phoca thumb l 1

 

Immerso nel centro storico di Firenze, il Move On inaugura a marzo 2015 una nuova concezione di negozio. Fin da subito è stato evidente che la sua posizione avrebbe giocato un ruolo chiave per la struttura e l’atmosfera generale. Locale unico nel suo genere, con un approccio verso la clientela del tutto innovativo, dove poter degustare ottime birre artigianali italiane ascoltando la collezione di dischi in vinile in vendita. Il locale, disposto su due livelli, presentava per K-array una nuova sfida, dovendo soddisfarne le diverse esigenze.

 

Andrea Bracali, gestore del Move On, afferma che K-array è stata la scelta più ovvia:

 

"Essendo di Firenze e lavorando nel settore della musica, avevamo sentito parlare dei prodotti K-array per la loro innovazione e versatilità. Dopo aver visitato il loro stabilimento e aver testato i sistemi audio, abbiamo pensato che sarebbero stati perfetti per il nostro progetto."

Andrea Bracali, gestore del Move On

 

 phoca thumb l 3

 

K-array utilizza il software Ease per simulare l’acustica di ogni installazione, calcolando i livelli di pressione sonora (SPL), l’intelligibilità (STI) e altri parametri determinanti nella scelta del modello di diffusore necessario a garantire la completa copertura audio nel locale. Per gli ambienti più piccoli dove era necessario un sottofondo musicale, è stata scelto di utilizzare i modelli Tornado: otto KT2 e quattro KT2C, abbinati a quattro subwoofer KU36, pilotati dagli amplificatori KA84 e KA24. Su richiesta del cliente, il colore dei diffusori è stato personalizzato per adattarli al meglio all’architettura del locale.

 

"Poiché siamo in un negozio di dischi, ci siamo concentrati sulla qualità dell’audio considerando che abbiamo bisogno di promuovere ogni tipo di musica, da ritmi elettronici sperimentali alla musica folk passando per il jazz più raffinato."

(ibid.)

 

 phoca thumb l 4

 

Era molto importante raggiungere il perfetto equilibrio acustico nella zona di ristorazione del locale, per creare l’atmosfera giusta senza interferire con le conversazioni dei clienti, ma allo stesso tempo aver la possibilità di aumentare i volumi quando il pub si trasforma in un animato club. Questo è reso possibile grazie all’utilizzo di cinque Kobra KK52 e due subwoofer KU210. Tre potenziometri KA-POT1 permettono di regolare indipendentemente i volumi in ogni stanza.

 

"Continuiamo a rimanere in contatto con K-array per tenerli aggiornati riguardo l’installazione. Vediamo alcuni di loro passare per un drink o semplicemente per salutarci. Siamo davvero soddisfatti del prodotto finale!"

(ibid.)