Mai così in alto in Mumbai - Ristobar Zoe

1

 

Caratterizzato da sempre dalle sue pareti di mattoni e gli alti soffitti, anche in fase di ristrutturazione Zoe Cafè ha cercato di non perdere il proprio stile nel ricreare un bar-brasserie alla moda all'interno dell'originale fonderia industriale, situata in Mathuradas Mill Compound nel Lower Parel a Mumbai.

 

Una volta svuotato di tutto, quando il caffè era ormai ridotto a sole quattro spoglie mura, ancora prima che la fase di ristrutturazione iniziasse, fu pensato di coinvolgere subito l’installatore Seven Point One in modo da concepire sin dall'inizio il sistema audio più performante e adatto alle esigenze del locale. La sfida consisteva nel garantire un sistema forte e robusto capace di rimanere in funzione per più di 18 ore consecutive garantendo un suono sempre pulito sia per la musica diffusa nel ristorante che durante le esibizioni delle live band e dei dj set notturni; allo stesso tempo veniva richiesto di evitare a priori impianti appoggiati a terra e ingombranti diffusori, ma piuttosto si prevedesse l'installazione di sistemi sottili e nascosti in modo da mantenere l’aspetto unico, autentico ed elegante del Cafè Zoe’s.

 

phoca thumb l cafe-zoe1

 

Per il proprietario della Seven Point One, Zeus Unwalla, la scelta è stata facile:

 

"Essendo un installatore e un designer, lavoro con molte aziende del settore dell'integrazione e dell'audio professionale e per questo progetto non c’era scelta migliore che utilizzare un sistema K-array."

Zeus Unwalla, proprietario di Seven Point One

 

Per il piano principale è stato scelto di installare una coppia di diffusori Kobra KK100 per la loro potenza e l’ottimale area di copertura, abbinati a due subwoofer KL18, il tutto pilotato da un amplificatore KA7. Dato che l'ambiente lo permetteva le KK100 sono state appese a una considerevole altezza per poter garantire la migliore copertura e una dispersione del suono pulita e lineare.

 

Cafe Zoe Mumbai

 

Data l’elevata altezza da cui i sistemi sarebbero stati appesi, l'affidabilità del prodotto installato non poteva scendere a compromessi.

 

"Visto la difficoltà di accesso per la manutenzione dei diffusori, avevamo bisogno di un prodotto che potesse sostenere senza imprevisti l'elevato utilizzo che ne avremmo fatto."

(ibid.)

 

Nella parte del soppalco è stato scelto di utilizzare otto sorgenti di diffusione puntiformi KT20MA per le loro compatte dimensioni, garantendo una copertura uniforme durante i pasti e la possibilità di avere un po' più di energia durante le serate.

 

"Abbiamo scelto di utilizzare i diffusori K-array perché soddisfacevano a pieno i requisiti che il locale richiedeva, con un ottimo rapporto di qualità-prezzo."

(ibid.)