K-array festeggia il carnevale con Vogue Brasil

 phoca thumb l shows do baile da vogue 2016 1

 

MX Sound Light Designer ha utilizzato i sistemi firmati K-array per potenziare l’audio della festa glam del magazine Vogue.

 

Il tradizionale party di Carnevale di Vogue Brasil è stato fra gli eventi più attesi non solo per il tema scelto di per quest’anno, Pop Africa, o per la presenza di artisti, celebrità, modelli e modelle, ma anche e soprattutto perché sul palco si sono susseguiti gli show di Carlinhos Brown, Fáfa de Belém e la sensazionale Ludmila, con il contributo di K-array per il PA, i monitor, i delay e la musica d'ambiente.

 

Per il secondo anno consecutivo, MX Sound Light Designer ha riproposto gli impianti made in Italy di K-array per fornire all'evento tutta la potenza e la qualità necessarie, senza dare problemi alla scenografia messa a punto, nel pieno rispetto delle esigenze estetiche della location.

 

"In un tipo di festa come questo, gli organizzatori fanno grandi sforzi per allestire al meglio la scenografia. Così, quando si tratta di cominciare a posizionare i sistemi, si ingaggia una vera e propria lotta con lo staff di produzione!"

Maurício Pinto, titolare MX Sound Light Designer

 

Nei confronti di questo aspetto, gli impianti K-array aiutano ancor più la produzione.

 

"Il fatto che siano estremamente compatti aiuta molto nel risolvere problematiche legate a tale sinergia scenografica. Alla fine della giornata, quando vedono le dimensioni degli speaker, gli scenografi si ritrovano compiaciuti della loro discrezione."

(ibid.)

 

Per il PA, MX ha usato 16 KH15, sette per ogni lato più due nell’array centrale. Il sistema è composto da due speaker in neodimio da 8” e driver da 1”, un suo modulo DSP e risposta da 70 Hz a 20 kHz, raggiungendo un SPL massimo di 130 dB. Per le basse frequenze l’azienda ha utilizzato quattro KO70 che emette 136 dB di SPL fra i 25 Hz e i 120 Hz. Due ulteriori KH15 sono state usate come delay per il retro del bar.

 

Oltre alla discrezione dimostrata nel contesto scenografico, la qualità e la potenza dell’impianto hanno sorpreso i professionisti.

 

"Conoscevo già i sistemi K-array, tuttavia rimango sempre impressionato dagli alti livelli di pressione sonora che questi piccoli elementi riescono a raggiungere."

Benito Martinez, fonico F.o.H. di Carlinhos Brown

 

Martinez ci ha rivelato di aver utilizzato alcuni sistemi della Serie Firenze durante l’esibizione dell’artista in Europa e che la potenza era così alta da causare qualche problemino con gli allarmi delle macchine e delle case nelle vicinanze.

 

 phoca thumb l as-kp102-estavam-praticamente-escondidas-na-decoracao-do-hall-de-entrada

 

Sul palco

Un’altra grande sfida ha riguardato il sistema di monitoraggio dell’evento, dato che si trattava di una festa di carnevale, il che implica la presenza di una grande quantità di strumenti e batterie sul palco, in grado di creare uno scenario caratterizzato da alti volumi sonori. Come soluzione, MX ha piazzato quattro KR402 come side fill su due linee, una di destra e una di sinistra, una di fronte al palco per il cantante principale e l’altra dietro agli strumenti dei musicisti.

 

"Abbiamo scelto questo sistema portatile per le sue piccole dimensioni, adatte a non intralciare le decorazioni sul palco."

Maurício Pinto

 

Nonostante le sue dimensioni, l’impianto ha soddisfatto musicisti e tecnici.

 

"Un sistema impressionante, per qualità e potenza."

Renato Coppoli, monitor engineer di Fafá de Belém

 

Secondo Coppoli, la presenza dei side fill è stata importantissima nel dare peso alla voce dell’artista.

 

"Fafá è arrivata al sound check, ha cantato e se ne è andata senza chiedere alcuna modifica. Quando un’artista esigente come lei fa così, allora l’impianto ha superato la prova."

(ibidem.)

 

I KR402 sono composti da un subwoofer KMT21 usato come base, con risposta da 30 Hz a 150 Hz con 132 dB SPL. Sopra è stato montato una torre di KP102 composta da 12 speaker in neodimio da 3,15”, che tocca i 128 dB SPL da 100 Hz a 20 Hz. Il KP102 è stato anche usato in modalità autonoma all’ingresso per intensificare la musica d’atmosfera in modo totalmente discreto.

 

 phoca thumb l shows do baile da vogue 2016 5

 

Un’impresa degna di lodi

Dopo aver raccolto elogi dai partecipanti e dal personale, i sistemi K-array hanno lavorato fino all’alba, senza creare alcun problema e rendendo il party di carnevale di Vogue la prova tangibile che non è necessaria una quantità spropositata di apparecchiature per distribuire sonorità intense.

 

"Siamo molto soddisfatti. Il prossimo anno spero di portare di nuovo i sistemi K-array a questa festa."

Maurício Pinto