K-array presenzia al Library Lions nella Biblioteca Pubblica di New York

k-array-library-lions-new-york

Library Lions è l’evento annuale più importante della Biblioteca Pubblica di New York ed è una fra le serate più attese nel calendario culturale della città. All’evento di quest’anno hanno preso parte artisti e scrittori di rilievo, inclusi Harry Belafonte, Hilary Mantel, Javier Marías, Peggy Noonan e Colm Tóibín.

 

L'evento è stato allestito nella magnifica Rose Main Reading Room. La società di produzione L&M Sound & Light è stata incaricata di fornire un sistema audio per il Library Lions, in uno spazio decisamente problematico per quanto concerne l’acustica: la larghezza di 24 metri e la lunghezza di 90, 5 metri della sala, più un soffitto che si trova a più di 16 metri da terra, rendono l'area molto riverberante.

 

Per affrontare una sfida di questo tipo, il supervisore del progetto di L&M, Maciej Zielik, ha scelto un sistema composto da due impianti portatili KR202 posizionati di fonte al palco, accoppiati con due monitor da palco KF12, e 12 sistemi portatili KR102, 6 per ciascun lato della sala.

 

"Il posizionamento degli speaker è stato concepito di modo da focalizzare tutto il suono sugli ospiti seduti ai tavoli, senza alcuna dispersione ulteriore di energia all’interno della sala."

Maciej Zielik, L&M’s project supervisor

 

Abbiamo alzato i sistemi KR102 a circa un metro da terra e li abbiamo usati senza il palo per minimizzare la distanza di proiezione e limitare l’emissione di basse frequenze verso il pavimento. E l’angolazione di 10 gradi data agli altoparlanti Kobra, ossia le teste del sistema, hanno consentito a L&M di dirigere il suono esattamente dove serviva.

 

k-array
annual-event

 

"Non abbiamo ritardato ogni singolo speaker perché ognuno di essi fungeva da sistema sonoro per conto proprio, con una dispersione orizzontale e verticale fortemente definite. Potevi letteralmente saltare e sentire dove finiva il suono proiettato. Questo metodo ci ha permesso di creare un’esperienza sonora a forma di U per i 500 ospiti di questo grande salotto. Il suono era molto naturale e gli speaker sul podio sembravano quasi non amplificati anche se potevano essere sentiti allo stesso modo dentro lo spazio occupato dagli ospiti."

(ibid.)

 

L’orchestra ha suonato dalla balconata e la sua musica si è uniformimente diffusa lungo tutta la sala, rendendo l’acustica molto articolata e armoniosa all’orecchio. Il che non è passato inosservato al cliente. Durante l’evento, il cliente, David Beahm di David Beahm Experiences, ha affermato:

 

"È il miglior suono che si potesse ottenere in un'area così."

David Beahm of David Beahm Experiences

 

L&M Sound & Light ha anche fornito le luci per l’evento Library Lions e il designer Richard Tatum ne è stato il responsabile. Beham era così soddisfatto del lavoro del team che dopo l’evento ha esclamato:

 

"Straordinario! Il vostro team ha davvero fatto un’impresa che ha del fantastico!"

(ibid.)

 

 

new-york-library