K-array fa le cose in grande per una chiesa in Texas

k-array goes big for texas church

 

La Prima Chiesa Battista di Groesbeck, Texas, messasi in contatto con l’installatore Larry Rochelle, stava già passando al vaglio diverse proposte per un nuovo sistema audio, ascoltando senza sosta innumerevoli demo di speaker che, come spiega il capo del luogo di culto, Kevin Stone, "non suonavano poi così bene e costavano troppo" . Esasperati, capirono di aver bisogno di un’alternativa.

 

"Ho utilizzato un sistema KR200 di K-array per più di 5 anni con la mia band e va ancora alla grande. Non smette mai di stupire le persone, facendomi ottenere tonnellate di complimenti e richieste d’ingaggio."

Larry Rochelle, installatore

 

Nessuna sorpresa, dunque, quando un membro della congregazione, che aveva sentito lui e la sua band suonare, ha spinto la Prima Chiesa Battista a contattarlo.

 

kr202 pinnacle

k-array texas

 

"Ho portato il mio sistema in chiesa per una demo, senza alcuno scopo di vendita. Non erano nemmeno obbligati a dire la loro, solo sentire la differenza con gli altri sistemi ascoltati. La vendita si è conclusa il giorno stesso!"

(ibid.)

 

La chiesa del Texas ha acquistato un sistema portatile Pinnacle KR202 di colore bianco, in grado di integrarsi con l’arredamento del luogo di culto. Una volta che Rochelle ha avuto modo di lavorare all’installazione, il supervisore del progetto e amministratore della chiesa, Spencer McDonald, è rimasto impressionato dalla sua portabilità, siccome non richiedeva alcuno sforzo ulteriore se non quello di configurare un concerto. I sub sono stati posizionati sul palco per aiutare il bassista e il batterista, che usano entrambi monitor in-ear, a sentire le basse frequenze.

 

k-array church

Per far leva sull'affiatamento della comunità religiosa residente, le staffe montate a muro sono state realizzate da un membro della chiesa, proprietario di un’azienda specializzata in fabbricazione e installazione di strutture in carpenteria metallica, che opera ad appena un paio di miglia di distanza dall'edificio. I line array di diffusori Kobra sono stati poi montati su entrambi i lati del pulpito.


"L’altezza a cui è stato posto l'array funziona perfettamente. Abbiamo raggiunto la copertura verticale desiderata e tenuto la percezione acustica coerente con la percezione visiva della sorgente sonora. Quando pongo lo sguardo verso la sorgente di un suono mi distraggo. Ho avuto fortuna, in quanto, con l’array superiore inclinato al massimo, si raggiungono le alte nei posti in prima fila e nei posti in piedi sulle balconate."

(ibid.)

 

Una volta posizionato il sistema, la squadra dei tecnici del suono ha  avuto vita facile nella preparazione della prima funzione prevista alla Chiesa Battista.

 

"Il mio unico dubbio riguardava l’EQ e qualsiasi altro possibile problema di feedback che avrebbe potuto coivolgere l'headset wireless del pastore. Gli ho chiesto di indossarlo e parlare col suo solito range dinamico,  muivendosi verso qualsiasi posizione avrebbe potuto trovarsi durante una funzione. Non ci sono assolutamente stati problemi di feedback, anche con lui che si avvicinava a toccare gli array."

(ibid.)


Dopo la prima funzione post-installazione, il pastore si è avvicinato a Rochelle con un gran sorriso sul viso, indicando gli array ed esclamando: "Quegli aggeggi sono straordinari!"

k-array goes big

 

"Grazie a K-array i clienti sono entusiasti in tutti i sensi. Prestazione audio, estetica, appeal, prezzo… quel sistema ha tutto!"

(ibid.)