K-array, il monitoring ottimale per i Dj, star del Redbull The3Style

red-bull-thre3style-world-final

 

Dopo settimane di duelli all’ultima nota, il RedBull The3Style, contest mondiale per Dj, si èspostato a Toronto, Canada, per le battute finali. Gli ultimi faccia a faccia, 15 minuti per ogni contendente di mix senza limite di stile e genere, si sono svolti in diversi locali della città dal 4 al 9 novembre scorsi, davanti a folle di appassionati. Il vincitore è stato Shintaro Dj, dal Giappone, e chi tra i suoi fan non si fosse trovato in quei giorni a Toronto per festeggiarlo può adesso ascoltare la sua performance:

 

 

Cy Campbell di Nimble Audio Group ha curato l’assistenza tecnica per queste vere star del mix, organizzando il corretto monitoraggio sul palco per i Dj, elemento fondamentale per la performance. Il contest era itinerante e, dovendosi spostare da un locale all’altro, Cy ha voluto scegliere apparecchiature versatili, facilmente trasportabili, collegabili e utilizzabili con un semplice plug and play. Inoltre era indispensabile che i sistemi fossero potenti e qualitativamente in linea con il livello dei performers, per poter restituire al meglio, alle orecchie dei Dj in gara, le loro stesse esibizioni. Cy ha scelto quindi un sistema KR402 come side fill e due diffusori coassiali KF12 per il monitoraggio, con i quali i Dj hanno preso subito confidenza per poterli gestire direttamente, visto che curavano autonomamente il proprio monitoring.

 

k array redbull toronto subway

Vaino Gennaro, Business Director Live Sound Product di Sennheiser, ci ha spiegato come è stato affrontato il monitoraggio di palco per il gotha dei Dj internazionali. Infatti è stato lui il referente in Sennheiser Canada, l’azienda che distribuisce K-array sul territorio, per Cy Campbell. Il side fill va gestito come un wash, ovvero una diffusione sul palco di tutto il mix, lo stesso che sente anche il pubblico tramite il PA; per questo, il KR402 era perfetto perché capace di restituire tutto il range in maniera qualitativa e potente. Invece il monitoring è più specifico: dal diffusore più vicino, il musicista (in questo caso il Dj) ascolta con maggiore o minore preponderanza la parte del mix che gli serve per calibrare la sua stessa performance; e qui il KF12 ha fatto egregiamente la sua parte, grazie alla compattezza che si lega a una notevole potenza, ampia copertura frontale (70°x70°) e risposta in frequenza costante.

 

Articoli sul Redbull The3Style 2013:

www.huffingtonpost.ca/2013/11/22/dj-a-trak-red-bull-thr3style_n_4273225.html

www.redbull.com/ca/en/music/stories/1331614591528/2013-thre3style-world-finals-guide-toronto