K-array risolve i problemi della Chiesa del Corpus Christi

 phoca thumb l main  hall

 

La Chiesa del Corpus Christi di Gdansk, in Polonia, è stata costruita negli anni ’90 ed è la seconda più grande del Paese. I suoi pavimenti in marmo, le ampie balconate e gli otre 2.000 mq senza interruzioni né separazioni rappresentano però una notevole sfida in termini di sound reinforcement: ha infatti un tempo di riverberazione tale da rendere difficile la comprensione persino di una persona che parla a poca distanza dall’ascoltatore. Dopo lunghi anni di prove con impianti distribuiti a 100 Volt, il Parroco si è deciso a contattare Mega Music, società che si occupa di audio professionale, e di richiedere una diffusione sonora di qualità, capace di rendere al meglio la Parola di Dio. E Mega Music, non si è tirata indietro.

 

I progettisti però, oltre ad affrontare le problematiche di acustica, hanno dovuto valutare anche un aspetto estetico: la chiesa è un ambiente totalmente bianco, che avrebbe mal tollerato la presenza dei tradizionali diffusori neri. Mega Music, che distribuisce K-array in Polonia, ha quindi subito scelto di utilizzare i diffusori Python del costruttore italiano, disponibili a catalogo anche nella versione bianca, perfetti quindi per rispondere sia alle necessità dell’orecchio che a quelle dell’occhio.

 

Dopo un’attenta valutazione e progettazione con un software di simulazione, sono stati quindi montati, come sistema principale, due array di sei Python KP52 ciascuno, fissati a circa 10 m di altezza dal pavimento, e dedicati all’area centrale delle sedute. In più sono stati utilizzati tre array di 3 KP52W come side fill, indispensabili data la conformazione molto ampia della chiesa. Sotto la balconata Mega Music ha invece inserito 11 KP52W, montati orizzontalmente in modalità Flood, ai quali è stato applicato un tempo di ritardo necessario ad amalgamare il loro contributo a quello dell’impianto principale.

 

phoca thumb l altar

 

"Abbiamo deciso di utilizzare i medesimi diffusori in tutta la chiesa per mantenere l’uniformità sonora e, grazie allo switch Flood/Spot, abbiamo potuto montare molto facilmente gli speaker sotto la balconata in posizione orizzontale, e ottenere così un’ottima copertura dello spazio. Inoltre, la compattezza dei sistemi K-array ci ha permesso di ottenere un’installazione quasi invisibile e senza compromessi per la qualità. Infine, abbiamo già predisposto alcune linee per il monitoraggio per la balconata dell’organo. Gli speaker verranno montati successivamente dato che la struttura è stata aggiunta più recentemente ed è ancora in costruzione."

Dariusz Adamowicz, Presidente di Mega Music

 

 phoca thumb l outdoor

 

I Python da soli si sono dimostrati perfetti per le necessità di tutti i giorni, ma alle volte la Chiesa del Corpus Christi è utilizzata anche per concerti o eventi spirituali. In queste occasioni quattro subwoofer KMT21P vengono aggiunti al sistema, per una maggiore profondità del suono.

 

"Il risultato? Meglio di quanto avessimo sperato. Abbiamo raggiunto il 60% di intelligibilità del suono a 100 dB di SPL in tutta l’area della chiesa disponibile per i fedeli. Un fantastico passo avanti rispetto ai sistemi precedenti e finalmente la Chiesa è equipaggiata di un impianto degno della sua funzione."

(ibid.)