Il designer del Park Bosphorus Hotel di Istanbul sceglie K-array

 turkeyweb4

 

Quando i proprietari del Park Bosphorus Hotel di Istanbul ha deciso di ristrutturare l’edificio, uno dei più lussuosi di tutta la Turchia, che lo ospita (non per niente è stato il Palazzo degli Affari Esteri fino a 120 anni fa), ovviamente si è pensato anche all’impianto di diffusione sonora, che avrebbe dovuto essere di altissima qualità. L’Hotel, di classe extra lusso, è stato aperto da CVK Group, uno degli investitori di più lunga data in Turchia, con l’obiettivo di riportare ai loro giorni di gloria i lussi e i piaceri dell’antico Impero Ottomano. Un hotel, insomma, capace di introdurre i propri ospiti al meglio del quartiere di Taksim Gümü Şsuyu, il vero cuore pulsante di Istanbul.

 

turkey3

 

Il Park Bosphorus Hotel di Istanbul è conosciuto per avere la più grande suite presidenziale di tutta la Turchia, e per il suo stile di grande lusso. Tra i molti servizi che offre ai suoi ospiti, si trovano anche negozietti di cibi ricercatissimi, meeting room, aree per eventi con concezioni del tutto innovative ma, soprattutto, una terrazza sul Bosforo di 4.500 mq, la più ampia e piacevole di tutta Istanbul. Infine, l’hotel si fregia di una originalissima area ristorante, e di un centro Spa e Wellness di 8.500 mq che offre tutti i servizi più ricercati.

 

"Il marchio K-array è stato installato così spesso a Istanbul per la sua qualità di diffusione associata a case molto compatti: offre prodotti semplici ma potenti."

Oktay Karaşoğlu, Lotus Teknoloji

 

Lotus Teknologji è stata incaricata della progettazione del sistema sonoro di tutto l’albergo, comprese le stanze e suite, le sale conferenza, i ristoranti e le terrazze all’aperto. La vera sfida per Lotus era riuscire a soddisfare l’interior designer di fiducia della proprietà, il quale in precedenza aveva già interrotto la collaborazione con diversi altri fornitori prima di incontrare Oktay Karaşoğlu (il Presidente di Lotus).

 

"Il designer, infatti, voleva assolutamente un tipo di diffusore che non disturbasse la meravigliosa architettura dell’edificio e le nuove ristrutturazioni… ed era difficile accontentarlo."

(ibid.)

 

turkeyweb5
turkeyweb2

 

Oktay Karaşoğlu distribuisce K-array in Turchia e Cipro da tre anni, così ha fatto conoscere il marchio italiano al designer e ai proprietari: entrambi sono rimasti molto colpiti dalle forme molto compatte degli speaker, ma in egual misura anche dalla qualità della diffusione, che li ha favorevolmente sorpresi.

 

 phoca thumb l turkeyweb1

 

La prima fase della ristrutturazione ha coinvolto il tetto e il ristorante, suddiviso in tre aree: la Sala dei Banchetti, il ristorante principale e il caffè sulla terrazza… ed ecco i dettagli dell’installazione. La Sala dei Banchetti è equipaggiata con 16 KP102 e 36 KK52, installati agli angoli, nei punti dove la forma della sala comporta una maggiore riverberazione. Questa prima dotazione è supportata da una serie di subwoofer: otto KMT21, 12 KF12MT e otto KMT12. Il team ha installato anche 40 diffusori KAN200 (Anakonda), per migliorare la copertura in prossimità delle colonne e delle aree con forma irregolare, oltre a tre sistemi KR202, previsti per le DJ session, per gli eventuali speech, oppure di supporto nelle sale conferenza. Questo ambiente è stato amplificato con quattro KA84 in classe D.

 

Per il ristorante principale Lotus Teknoloji ha montato 64 KK50W, line array a colonna dalle dimensioni compatte e area di diffusione variabile, già frequentemente utilizzati in altre simili installazioni. Sono stati accompagnati con otto subwoofer KMT12 e amplificati con tre KA84. Infine, per il caffè della terrazza sono stati previsti 50 moduli KAN200, installati in alto tra il soffitto e le pareti nella zona dove si aprono anche le finestre sul Bosforo, in modo da risultare invisibili. Infatti, vi era necessità di diffusori che non ostacolassero la visuale sulla città, e i KAN200 si sono letteralmente “fusi” nello spazio, risultando invisibili agli occhi. Il sistema è stato supportato da alcuni amplificatori, sei KMT12 e due KA84.