L'impianto di diffusione sonora della Vodafone Arena porta la firma di K-array

Vodafone Arena Istanbul

 

Questa estate, le Aquile Nere del Beşiktaş JK, club calcistico militante nella prima divisione del campionato turco, hanno molto da festeggiare. Era dal 2009, infatti, che la squadra non conquistava uno scudetto. La vittoria è finalmente giunta dopo tre anni dall’arrivo nel nuovo stadio.

 

La Vodafone Arena è uno dei più moderni stadi degli ultimi tempi. Nel 2015, la capienza dell’impianto è stata portata a circa 43.000 posti, distinguendosi per alcune caratteristiche ecocompatibili, come l’uso di energia solare e di acqua piovana per l’irrigazione del primo campo ibrido di tutta la Turchia.

 

Oltre alle partite di calcio, lo stadio è anche un centro di intrattenimento e un fulcro per il mondo della moda che ospita concerti e spettacoli dal vivo, un museo interattivo e il più grande negozio di abbigliamento sportivo della Turchia.

 

phoca thumb l 6 ks5 subwoofers
phoca thumb l 15 kh5 loudspeakers

 

"Lo stadio è fondamentale per la squadra e per tutta la lega calcistica turca, in quanto stimola il quartiere Beşiktaş di Istanbul da un punto di vista sia finanziario sia mentale."

Metin Albayrak, membro del comitato direttivo del Beşiktaş

 

Per non farsi mancare nulla per quanto riguarda i servizi tecnici offerti, il sistema audio della Vodafone Arena è stato equipaggiato con le soluzioni tecnologie più all’avanguardia disponibili attualmente sul mercato. Il sound designer di Stage Craft e il distributore di impianti di diffusione sonora Lotus Technologies si sono alleati per fornire 15 diffusori KH5 e 6 subwoofer KS5 della Serie Concerti e Grandi Eventi di K-array, appendendoli a ognuno dei due lati del tabellone segnapunti.

 

"La ricostruzione di uno stadio storico e monumentale come questo è stata una sfida nel suo complesso. Uno stadio nuovo di zecca dotato di una serie di tecnologie mai viste prima e la grande responsabilità che derivava dall’installazione sonora hanno alzato notevolmente le aspettative nei confronti di Stage Craft. Eravamo obbligati a impressionare il pubblico con qualità sonora, tecnologia e design, tutte insieme e nello stesso momento. Quando Lotus ci ha accompagnato a Firenze per una demo dei sistemi KH5, ci è stato subito chiaro che potevamo ottenere le risorse necessarie per soddisfare sia le nostre esigenze sia quelle dei nostri clienti."

Dogu Civicik, Designer di Stage Craft

 

sound quality

 

Con la sua Slim Array Technology, il KH5 ha permesso al suono di librarsi istantaneamente senza risonanza, generando una notevole pressione sonora sulle basse e medio-basse frequenze, dando come risultato una migliore risposta all’impulso, massima chiarezza e definizione. Lo steering digitale dirige il suono in un’area mirata e riesce a fornire una copertura continua e uniforme, sospendendo il sistema in modo totalmente diritto. I risultati sono massimizzati grazie alla possibilità di controllare indipendentemente e precisamente ogni elemento line array, eliminando l’inquinamento acustico.

 

L’installazione è stata completata giusto in tempo per la chiusura della stagione 2015-2016 del Beşiktaş, con la conquista del suo 14° scudetto.

 

monumental stadium

 

"Abbiamo vinto!",ha esclamato Oktay Karaşoğlu, CEO di Lotus Technologies, dopo l’ultima partita del Beşiktaş, anche se non si è ben capito se si riferisse al successo del sistema audio o al risultato finale del match.

 

"Questa installazione è stata una prima volta per tutti. Torreggiando ai due lati e distribuendo il suono da un’unica postazione verso tutto lo stadio, il progetto si è rivelato un enorme sucesso! Siamo tutti molto contenti di aver condiviso e portato a termine questo progetto con K-array e mando i miei più sinceri ringraziamenti e saluti a tutte le persone coinvolte."

 

Dogu Civicik