Impressionante sistema front-fill in tour per l’"Ultimo Ballo” di Tom Petty

Front-Fill-Touring-Audio-System

Non è insolito vedere Tom Petty e gli Heartbreakers in tour. Dopotutto è dal 1976 che la leggendaria band si esibisce in pubblico. Sono stati considerati una delle più longeve band di successo nella storia dei gruppi rock in America. Tuttavia quest’anno il tour ha qualcosa di diverso: gli Hertbrakers non solo festeggiano il loro 40esimo anniversario, ma il 2017 si pensa che sia l’ultimo anno in cui la band si esibirà in un tour così lungo. Partito ad Aprile attraverso 46 città, il tour si è fermato nelle più importanti location negli USA, Canada e Regno Unito per incontrarsi con i suoi più affezionati fan.

 

Con l’ulteriore motivazione di contraddistiguere il tour per la sua importanza storica per la band, tutto l’impianto audio è stato affidato ai servizi di Sound Image, una delle più importanti rental degli Stati Uniti, che al momento di progettare un sistema di front fill ad hoc per il tour, col presidente Dave Shadoan e il direttore del tour Mike Sprague si sono impegnati per trovare un diffusore che avesse un bassissimo impatto visivo, ma garantisse di un elevata potenza di emissione. Doveva inoltre essere una soluzione che garantisse modularità, qualora fosse sopraggiunta la necessità di integrare in array altri elementi.

 

Dopo aver effettuato ascolti comparativi con diversi sistemi sotto la guida di Robert Scotvill, da lungo tempo l’ingegnere del suono della band, Sound Image ha scelto le 12” coassiali di K-array, i Dragon-KX12, proposte da K-array America, dal momento che come sistema nearfield non solo soddisfacevano tutte le aspettative richieste ma addirittura le superavano.   

 

Siamo stati piuttosto compiaciuti di aver avuto l’opportunità di essere considerati per il tour di Tom Petty” spiega Josh Radin, direttore vendite di K-array America.

 

“Il tour richiedeva un sistema che fornisse elevato SPL, sopportasse musica rock a martello e garantisse una copertura controllata per la zona fronte palco per non interferire col sistema audio principale. Anche la dispersione posteriore era un dato importante perché il sistema di front fill sarebbe stato collocato esattamente davanti a dove Tom Petty e la band si sarebbero esibiti.”

 

La compatta unità line array KX12 monta una tromba orientabile asimmetrica, di 100° per 30°, ed eroga fino a 127 dB in continuo - perfetta ogni volta che serve una grande pressione sonora in prossimità della sorgente. 

 

“Durante l’attento test di prova, il KX12 ha eccelso su tutti i fronti battendo nel confronto i più rispettati e performanti sistemi sul mercato” continua Radin.

 

“Penso che chiunque abbia assistito alla prova sia rimasto impressionato dalla chiarezza e definizione musicale del Dragon-KX12. Sicuramente, dal momento che il fattore estetico dell’ingombro alla vista era tenuto molto in considerazione dalla produzione, il profilo così schiacciato del diffusore ha dato il colpo decisivo alla scelta che ormai era divenuta certa.”

 

Adesso che il tour volge al termine e tutti ormai hanno espresso la loro opinione finale, il cliente più che mai ha la certezza che grazie al test iniziale la scelta è stata di gra lunga la più giusta.  

 

“K-array ha garantito una soluzione estremamente elegante per questo tour impegnativo. Avevamo bisogno di un prodotto che fosse nell’utilizzo il più flessibile possibile e facile da montare,” ha spiegato il fonico di Tom Petty, Robert Scotvill.

 

“Doveva essere un prodotto full-range da alte prestazioni, ma allo stesso tempo garantire un basso impatto visivo dal momento che le casse sarebbero state posizionate a una distanza veramente ravvicinata dal pubblico. K-array ha soddisfatto ogni esigenza. Sono ancora incredulo dei risultati ottenuti!”