K-array Fornisce l'Impianto per Opera all'Aperto per il Kremlin di Astrakhan

open-air-opera-kremlin-point-source

Alla fine di agosto la città di Astrakhan nella Russia meridionale ha ospitato un impressionante evento di musica classica che ha riunito un pubblico di oltre 5.000 persone. Collocato all'interno delle vecchie mura del Kremlin di Astrakhan, una fortezza con bastioni la cui costruzione è iniziata nel XVI secolo, il Teatro di Stato di Astrakhan dell'Opera e del Balletto ha eseguito una rappresentazione all'aperto della famosa opera “Il principe Igor” di Alexander Borodin.

 

La notte della rappresentazione la piazza centrale del Kremlin è stata trasformata in un immenso salotto mentre la bellissima Cattedrale dell'Assunzione e gli edifici adiacenti servivano come sfondo al palcoscenico. Al centro del palco è stata assemblata per l'orchestra una piattaforma temporanea di 40 x 20 m.

 

open-air-performance-speaker-systemjpg

 

Tutte le apparecchiature audio utilizzate per l'esecuzione, inclusi l'impianto principale K-array, i mixer Allen & Heath dLive, i microfoni e radiomicrofoni Audio-Technica e i monitor da palco QSC sono stati forniti dal distributore russo MixArt.

 

Vadim Scherbakov, responsabile dell'ufficio MixArt nella regione sud e fonico principale del progetto al Kremlin di Astrakhan, afferma “Per alcuni altri progetti tra i quali il Delta Jazz Festival, e le prima de “La Traviata” di Giuseppe Verdi e “The Damnation of Faust” al Teatro di Bolshoi di Mosca, avevamo già lavorato con The Astrakhan Opera Theater ed erano rimasti estremamente soddisfatti dei risultati; per questo motivo ci hanno invitato a collaborare di nuovo con loro per questo progetto.

Per affrontare le impegnative condizioni dell'esecuzione di un'opera all'aria aperta, abbiamo contato sull'utilizzo delle suddette apparecchiature”.

 

L'impianto principale era composto da due line array con 6 elementi coassiali point source Dragon-KX12 insieme a 4 subwoofer da 18” Thunder-KMT218. Come linee di ritardo sono stati usati due impianti portabili Pinnacle-KR802 e come front fill sono stati utilizzati due impianti Pinnacle-KR102 per garantire la copertura omogenea di tutta la zona delle sedute. 

open-air-performance-audio

 

Scherbakov conclude “La qualità del suono ha superato tutte le nostre aspettative. K-array ha fornito un suono cristallino e naturale, pur essendo compatto e quasi invisibile! Una delle nostre principali preoccupazioni era assicurare che il pubblico sentisse veramente le voci dei cantanti, il coro e gli strumenti dell'orchestra come se fossero in un teatro senza alcun rinforzo sonoro e gli impianti K-array hanno fatto molto di più che aiutarci a raggiungere questo obiettivo!”.